Scout – Agesci

Il Gruppo Scout  Ferriera 1 nasce ufficialmente nel 1984 da un’idea dei nostri due concittadini Gianni Maccagnan e Rita Picone e dall’allora parroco don Giuseppe Raglia, ma già dall’autunno del 1980 ne stavano gettando le basi per l’apertura.

Sono quindi quasi trent’anni che continuiamo ad offrire il nostro servizio alla comunità attraverso l’educazione dei giovani.

Lo scopo dell’Associazione è contribuire infatti alla crescita dei ragazzi come persone significative e felici.

Ci rivolgiamo ai giovani come ad individui capaci di rispondere liberamente alla chiamata di Dio. Offriamo loro la possibilità di esprimere la proprie intuizioni originali e di crescere così nella libertà. Operiamo per la pace, che è rispetto per la vita e per la dignità di ogni persona, fiducia nel bene che abita in ciascuno, volontà di vedere l’altro come fratello e impegno per la giustizia.

La nostra azione educativa cerca di rendere liberi nel pensare e nell’agire, rispetto a modelli culturali, economici e politici che condizionano ed opprimono.

Per raggiungere questi obiettivi i bambini tra i 7 e gli 11 anni sono immersi nell’ambiente fantastico de  “ Il libro della Giungla”, secondo il principio “ tutto con il gioco, niente per gioco”; gli adolescenti tra i 12 e i 16 anni imparano ad essere autonomi e competenti vivendo il territorio con spirito di avventura e i ragazzi tra i 17 e i 20 anni scoprono cosa significa scegliere di essere responsabili delle proprie azioni e degli altri attraverso il servizio al prossimo. Lo scoutismo è un metodo attivo, si realizza attraverso attività concrete e mettendo sempre al centro il ragazzo, protagonista della propria crescita.

L a Comunità Capi è luogo di formazione permanente per gli adulti che ne fanno parte, adulti che cercano di testimoniare con coerenza le scelte associative; essa cura che venga seguito un Progetto Educativo, segue il dialogo con le famiglie, principali responsabili dell’educazione dei ragazzi. Si pone anche come osservatorio dei bisogni del territorio, in collaborazione critica e positiva con tutti coloro che operano nel mondo dell’educazione.

Con questo spirito continuiamo ad essere presenti con rinnovato entusiasmo nell’educare al discernimento e alla scelta , convinti che una coscienza formata sia capace di autentica libertà e che il vero significato della felicità sia fare quella degli  altri.